NAZARETH LIVE A SOLDA (31.3.2019) E ALTRE DATE IN ARRIVO

Arrivano in Italia nel 2019 i Nazareth, grazie a Tempi e Ritmi / Musica e Spettacolo, con il concerto-evento di domenica 31 marzo, alle ore 13.00, nella fantastica e incredibile cornice del rifugio Madriccio, a Solda (BZ), nel tradizionale appuntamento organizzato per la chiusura stagione sciistica 2018/2019. (negli anni precedenti  è stata la volta dei Creedence Clearw. Revived e dei Sweet). Sono disponibili per  il 2019 per l’Italia e area adriatica grazie alla nostra distribuzione.

I NAZARETH A SOLDA RIFUGIO MADRICCIO

Il gruppo è composto attualmente dal membro storico Jimmy Murrison alla chitarra, Lee Agnew alla batteria, dal membro storico Pete Agnew al basso e dal nuovo cantante Carl Sentance, che è nella band dal 2015 dopo il ritiro di Dan McCafferty per motivi di salute.

I Nazareth, sono una storica hard rock band attiva fin dagli anni ’60, che nel 2018 ha publicato un nuovo album, “Tattoed on my brain” successore di “Rock N’ Roll Telephone“, pubblicato nel 2014. I Nazareth sono un gruppo hard rock formato nel 1968 a Dunfermline, Scozia. La storia della band inizia attorno al 1966, quando il cantante Dan McCafferty, il bassista Pete Agnew ed il batterista Darrell Sweet formarono una reinterpretazione band, i The Shadettes, nella loro città Dunfirmline, in Scozia. Dopo un paio di anni di attività nei pub della zona, la band si sciolse, o meglio aggiunse l’ex chitarrista dei Mark Five, Manny Charlton e cambiarono nome in Nazareth. I Nazareth si formano quindi nel 1968 con il cantante Dan McCafferty, il chitarrista Manny Charlton, il bassista Pete Agnew, e il batterista Darrell Sweet. Il gruppo prese il nome Nazareth da un noto brano dei The Band intitolato “The Weight” (“I pulled into Nazareth/Was feelin’ half past dead…“). La band si spostò a Londra, Inghilterra nel 1970, e realizzò il primo album, l’omonimo “Nazareth” nel 1971. Dopo aver attirato qualche attenzione col secondo album “Exercises” nel 1972, i Nazareth pubblicarono “Razamanaz” nel 1973 con alla produzione il bassista Roger Glover dei Deep Purple.
Questo disco conteneva due brani entrati nella Top Ten britannica, “Broken Down Angel” e “Bad Bad Boy“. Seguì l’album “Loud ‘N’ Proud” nel 1974, che conteneva un altro singolo, una reinterpretazione di Joni Mitchell; “This Flight Tonight“. Il quarto album “Rampant“, uscì nel 1974, ebbe lo stesso successo dei precedenti, ma non ne vennero estratti singoli. “Hair of the Dog” venne realizzato nel 1975. La versione americana dell’album includeva “Love Hurts“, una ballata melodica originariamente scritta per gli Everly Brothers ed eseguita anche da Roy Orbison, che venne estratta in Gran Bretagna e negli Stati Uniti dove diventò disco di platino. Sarà l’album più famoso del gruppo, e la title track sarà ripresa successivamente da molte band. “The Newz“, pubblicato nel 2008, è un ottimo disco intriso di vero autentico rock, con momenti strumentali e vocali di buon livello. La Band, nonostante l’età artistica ed anagrafica, sprigiona forza e vigore con una freschezza davvero ammirevole.  “Rock ‘n’ Roll Telephone” è uscito nel giugno del 2014. “Tattooed On My Brain“ è uscito il 12 ottobre 2018 per Frontiers Music. Si tratta del primo disco con il nuovo cantante Carl Sentance (ex-PERSIAN RISK).

Di seguito la tracklist:

01. Never Dance With The Devil
02. Tattooed On My Brain
03. State Of Emergency
04. Rubik’s Romance
05. Pole To Pole
06. Push
07. The Secret Is Out
08. Don’t Throw Your Love Away
08. Crazy Molly
09. Silent Symphony
10. What Goes Around
11. Change
12. You Call Me